Date

Se è vero che i Social Network hanno dato una decisa svecchiata all’approccio che entrambi i sessi hanno verso la possibilità e le facilità di fare nuovi incontri, mancava una App specifica, pensata proprio per le donne single, che in maniera semplice e veloce potesse mettere in contatto la “cacciatrice” con le varie prede disponibili.

donna single cerca fidanzato ideale

Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Nata da una brillante intuizione di Whitney Wolfe, cofondatrice di Tinder, il famoso social network per single di tutto il mondo, Bumble, questo il nome, è un App per sole donne, che ne riprende sostanzialmente le stesse modalità.

Sfruttando il GPS dei device mobili, mostra alle donne tutti gli uomini single della zona, che però, ovviamente, devono avere a loro volta Bumble installata sul proprio dispositivo.

Pertanto uomini all’ascolto, solo con l’App scaricata e il GPS acceso avrete la possibilità di essere pescati dal mare magnum dei single, o quantomeno venire localizzati anche se off-line.

Una volta inseriti i parametri di ricerca e scovato il ragazzo perfetto o l’uomo ideale, la donna ha solo 24 ore di tempo (come accade anche con Snapchat) per fare il primo passo e conoscere l’interessato. Se deciderà di non contattarlo, il profilo dello stesso scomparirà per sempre. E’ chiaro come in tutto questo balletto, sia solamente la donna ad avere in mano le redini del gioco e decidere pertanto delle sorti di entrambi. Non ci resta che scoprire quindi se Bumble vedrà la nascita di tanti nuovi amori o solo colossali scappatelle da una botta e via, se saranno fiori d’arancio oppure no.

Certo che con tutte queste innovazioni, in epoca di pieno reality show, ripensare ora alla cara vecchia Marta Flavi e alla sua Agenzia Matrimoniale, o a Marco Predolin e il suo Gioco delle Coppie, show seguitissimi negli anni ‘80 sembra davvero di parlare del Mesozoico…