OGGI CORTEGGIARE E’ TRENDY

come corteggiare una donna

“ll corteggiamento è considerato il mezzo con il quale conquistare la persona amata. Nel suo dispiegamento entrano in gioco fattori legati all'istinto ma anche, come nel caso del corteggiamento umano, complessi fattori culturali o antropologici.” (fonte Wikipedia.)

Questa la definizione canonica data del corteggiamento, ma che cosa significa veramente al giorno d’oggi lasciarsi corteggiare ed essere un corteggiatore, due locuzioni che appaiono così demodé e invece sono oltremodo attuali?

RIPRENDERCI IL NOSTRO TEMPO

La parità di diritti e doveri tra sessi ha portato sempre di più verso un livellamento di ruoli e mansioni e di confusione anche negli approcci amorosi. La fretta, i rapporti mordi e fuggi in cui ci s’incontra su un social e ci si lascia con un sms, non creano il giusto spazio di tempi dilatati di cui ha bisogno una relazione per crescere e rafforzarsi. Se siete single e in cerca dell’anima gemella, prendetevi il vostro tempo, corteggiate e lasciatevi corteggiare. Specie se avete capito che i fugaci incontri di una notte non sono più quello di cui avete bisogno: come curate e innaffiate quotidianamente una piantina per farla crescere e irrobustire, lasciate che i vostri sentimenti si prendano i propri tempi e i propri spazi per crescere.

A volte la domanda sorge spontanea. Dove sono finiti gli uomini galanti di un tempo, attenti alle vostre esigenze che non miravano solo a portarvi a letto la prima sera, ma che con eleganza e un giusto tempismo vi facevano capitolare ai loro piedi?

Credetemi, gli uomini pensano lo stesso quando ci vedono tanto spicce e dai modi aggressivi che di femminile hanno ben poco, come non avessimo tempo da perdere.*

IL CORTEGGIAMENTO COME UN GIOCO

Il bello degli incontri, non solo dei primi, ma di tutti quelli che verranno, sta proprio nella sottile danza in cui parimenti, uomo e donna, hanno passi importanti da compiere.\ Lasciarsi corteggiare allora significa concedersi quel fluire di emozioni, attenzioni e gesti lievi, a patto però di essere stati chiari fin da subito circa i limiti che non devono essere oltrepassati. Il rispetto come sempre, prima di tutto.

Imparare a ricevere e accettare i complimenti e farne tesoro, lasciare all’uomo la prerogativa “di essere cavaliere” nei tuoi confronti, come nell’aprire la portiera dell’auto, o lasciarlo versati da bere. Sono piccoli gesti romantici che scaldano il cuore.

Nelle regole non scritte del corteggiamento è lui a dover fare il primo passo, ma sta alla donna fargli capire con chiarezza quando è il momento di buttarsi.

C’è però da dire che il corteggiamento richiede una certa dose di sincerità con se stessi; inutile e dannoso è lasciarsi corteggiare da una persona che non vi ispira nessun tipo di sentimento, rischiate solo di ferirlo e far nascere brutti fraintendimenti.

CARTA D’IDENTITA’ DI UN VERO CORTEGGIATORE

Non è l’uomo che non deve chiedere mai, come recitava una nota pubblicità, ma l’uomo serio, gentile e premuroso che ha veramente a cuore la cura della “sua lei” in ogni sfaccettatura. Il vero corteggiatore non insiste e non fa pressioni e soprattutto non smette di avere cura di te quando non ci sei. A volte un messaggio o una telefonata per sapere se sei arrivata a casa sana e salva, è tutto quello di cui abbiamo veramente bisogno per capire il cuore di una persona.

more ...

Messe in scena erotiche: fantasie per un sesso più piccante

Tutto il mondo è teatro, diceva Shakespeare, e senza dubbio questo è vero anche in camera da letto. Non nel senso che si debba fingere, ma nel senso che una ben studiata messa in scena erotica può senza dubbio rendere più piccante un rapporto e molto eccitante e piacevole la serata.

Non ci vogliono attori o attrici consacrati per mettere in scena alcuni personaggi. E un buon momento per farlo è durante il sesso. Ma in che modo? Abbiamo chiesto alle ragazze più scalmanate del portale trombamiche.net qualche suggerimento sui personaggi erotici che impersonano per fare una sorpresa piccante ai loro amici di letto. Dottoressa e paziente è un classico, ma vediamo se ci propongono qualcosa di più originale.

Un costume da studentessa sexy

Il pompiere salva la studentessa

In questa prima simulazione, possiamo immaginare che l'uomo utilizza un costume vigile del fuoco e la donna è vestita da studentessa. È possibile simulare la situazione in cui un incendio si sta verificando nel palazzo dove questa studentessa è alloggiata e il pompiere accorre a salvarla. Si può immaginare e anche preparare una stanza della casa per essere il luogo dell'incendio. Il pompiere porta la studentessa svenuta in un locale più arioso e ventilato. Per fare in modo che la studentessa possa respirare meglio, il vigile del fuoco comincia ad allentare i suoi vestiti.

Quando si inizia a togliere i vestiti della studentessa, il pompiere si rende conto di quanto sexy è la ragazza, ben presto dimentica il motivo principale per cui sta aprendo i vestiti della donna e finisce per toglierle più del necessario. A questo punto, la studentessa apre gli occhi senza capire bene cosa stesse succedendo. Lo scambio di sguardi tra il pompiere e la studentessa non può finire altrimenti se non in un bacio.

Da qui lasciate che la vostra creatività fiorisca nel miglior modo possibile.

Impersonare personaggi famosi

In questo secondo caso, la coppia impersona un personaggio famoso di preferenze del partner, per esempio, l'uomo si farà passare per un cantante che la donna considera sexy e la donna per un’attrice che l’uomo considera attraente. Ciascuno immaginerà di scopare con il personaggio famoso impersonato dall’altro, cambiando di nome e tutto (ma in questo caso il rapporto deve essere abbastanza solido, perché certamente le scelte saranno per persone che causano attrazione sessuale nell’altro).

Un costume da domestica sexy

L'imprenditore e la domestica

In questa terza situazione, possiamo immaginare che l'uomo è un imprenditore di successo single e ha una bella cameriera. In questo caso, vale molto la pena di acquistare un costume da cameriera in modo che lo scenario diventi più reale. Immaginare una situazione in cui la domestica sente attrazione fisica per il padrone già da qualche tempo, ma solo ora decide di investire in questa attrazione. Si fa bella, indossa l’uniforme e inizia a servire il suo padrone. In questo momento, l’impresario si rende conto di quello che non aveva notato prima. La cameriera bella e sexy che ha in casa. Così comincia a fare richieste che la costringono a mettere sempre più in mostra il suo corpo. Potete anche sviluppare una trama in cui la domestica commette alcuni “errori” e deve essere punita. Insomma, questo è il punto di partenza, poi… spazio alla fantasia e a una piacevole scopata!

more ...

ALIMENTAZIONE VINCENTE PER FARE L’AMORE TUTTA LA NOTTE

come durare di più a letto

Sì avete letto bene, e non si tratta di una leggenda metropolitana. Fare l’amore tutta la notte si può eccome, ma anche se piacevole, si tratta comunque di uno sforzo fisico non indifferente e bisogna arrivare preparati con un giusto allenamento e con un’alimentazione adeguata.

Un po’ come se doveste prepararvi per una competizione sportiva, il rilascio delle endorfine in effetti non è molto diverso. Per cui, bando alle ciance, e vediamo assieme pochi semplici trucchi per farci arrivare preparati alla notte più lunga (e goduriosa) della vostra vita.

PRIMA DI TUTTO ALLENIAMOCI!

Ricordiamoci soprattutto che uno dei principali protagonisti e responsabili dell’erezione e dell’orgasmo maschile è il muscolo pubococcigeo.

Come tutti i muscoli del corpo, essendo pesantemente sollecitato durante l’atto sessuale, va allenato a dovere, in modo che possiate imparare a controllarlo e garantirvi una lunga notte veramente hot. Essendo il muscolo in questione coinvolto anche nel processo di minzione, un ottimo esercizio per ottenere maggiore controllo è quello di interrompersi 2-3 volte mentre si fa la pipì.

Analogo allenamento avviene anche durante la masturbazione; in questo caso il muscolo va tenuto rilassato e quando avvertite arrivare le classiche contrazioni pre-orgasmo, interrompete i movimenti della mano e cercate di rilassarvi quanto più possibile. Con questi due semplici esercizi, vi sorprenderete di quanto le vostre prestazioni sessuali inizieranno un po’ alla volta a prolungarsi nel tempo.

E ORA LA DIETA PER LUI E PER LEI!

a) 3 TAZZINE DI CAFFE’

Non c’è niente di più rilassante della fase post orgasmica, lo sappiamo bene, pertanto bere 2-3 tazzine di caffè prima della maratona che vi aspetta, a cui vanno sommate le altre che avrete ingurgitato durante la giornata, dovrebbe garantirvi una dose di caffeina sufficientemente eccitante per reggere con nonchalance per molte ore. L’importante, mi raccomando, è lavarsi accuratamente i denti; niente spegne la libido come un alito dal sapore troppo presente.

b) CARNI MAGRE E LEGUMI PER FARE IL PIENO DI ENERGIA

Ogni prestazione sessuale fa perdere all’organismo maschile circa 5mg di zinco, facilmente reintegrabili mangiando carne magra, legumi e cereali. Ai maschietti consigliamo inoltre di aumentare nella propria dieta anche il sedano, notevole fonte di androsterone, che funziona da potente richiamo sessuale per la vostra lei.

c) VADE RETRO VIAGRA*

A meno che non siate over’anta e soffriate di reali disfunzioni erettili (e comunque sotto accurata prescrizione medica), dimenticate la pillolina blu, a favore d’integratori del tutto naturali ma assai efficaci, come l’estratto di Ginko Biloba, che tra le innumerevoli proprietà, ha anche quella di stimolare l’afflusso sanguigno ai vari tessuti.

A tutto questo dovrete aggiungere anche l’ambiente giusto per creare un’atmosfera bollente; luci soffuse, una musica di sottofondo, candele, un buon bicchiere di vino per sciogliere le inibizioni, sono un ottimo inizio. Attenti a non esagerare con gli alcolici però o otterrete l’effetto contrario!

E quello che la vostra fantasia vi suggerisce... giochi erotici, striptease e quant’altro, per assaporare e godervi senza fretta il/la vostro/a partner fino alle prime luci dell’alba…e forse anche oltre, perché no?

more ...

Di Milano e di altri demoni

di milano e altri demoni

“Sono nata il 23″ – dice una simpatica fanciulla siciliana a Romeo. “Ama e cambia il mondo” – le risponde il bel Montecchi. “Ho voluto una cena romantica e l’ho pagata io!” – si inserisce Barbara Foria. Si sa è  Il giuoco delle parti sottolinea Pirandello.

E così  prende il via a Milano una nuova settimana decisamente marzolina, un po’ matta, un po’ folle, ricca di repliche e debutti, drammi e commedie. Una città posseduta sempre più dal demone del teatro.

Teresa Mannino ci aspetta tutti al Nuovo ancora fino a domenica 15. La vulcanica Foria ha due serate al Manzoni ( lunedì 9 e martedì 10 ) poi il palcoscenico giovedì 12 passa a Sabrina Ferilli, Maurizio Micheli e Pino Quartullo. Insieme ci presentano Signori… il patè de la maison, ispirato alla commedia francese Le Prenòm. Al Franco Parenti invece si  torna a scuola dal professor Cozzolini con Silvio Orlando, Marina Massironi e Maria Laura Rondanini. Non dimenticatevi di fare i compiti!

Dal 10 al 22 marzo il kolossal dedicato agli amanti di Verona è al Linear4ciak. Da non perdere. Nel frattempo Umberto Orsini  torna nei panni  del pirandelliano Leone Gala, al Piccolo Teatro Strehler. Al suo fianco Alvia Reale. Fino al 22 marzo. Continuano intanto le Confidenze troppo intime e pure sold out di Caterina Bajetta a Ettore Distasio, al Teatro Litta con la regia di Antonio Syxty.

Se sentite la mancanza dei drammi di Miller eccovi accontentati: al Carcano va in scena Erano tutti figli miei nella versione di Mariano Rigillo.  Ma siete forse un po’ nostalgici e volete rivedere L’ignorante e il folle di Thomas Bernhard?  Ida Marinelli vi accontenta subito e vi aspetta all’Elfo Puccini fino al  29 marzo. La sua Regina della notte deve rientrare in scena, le tre damigelle mozartiane la stanno aspettando ma le si è scucito di nuovo il vestito. Come  è possibile? Non puo’ accadere ogni volta. Non c’è più nessuno di affidabile oggi nei teatri lirici e in quelli di prosa!

teatro manzoni

Vi è piaciuto  Italia anni dieci,  il testo sulla crisi del paese di Edoardo Erba che avete visto la scorsa stagione al Ringhiera? La regista Serena Sinigaglia vi ha letto nel pensiero e ve lo ripropone  fino al 15 marzo.  Ma la notizia davvero straordinaria è che questa settimana potremo danzare sulle note di Bach. Alla Scala per la prima volta in calendario ecco le Cello Suites (in den wimden im nichts)  con la coreografia dello svizzero Heinz Spoerli.

Mercoledì 11 non perdetevi l’appuntamento al Teatro  Libero. Corrado Accordino rende omaggio al  suo scrittore preferito Gabriel Garcia Marquez e al romanzo Dell’Amore e di altri demoni. “Lei gli domandò cosa ci fosse dall’altra parte del mare e lui le rispose: il mondo”.

 

 

Nella foto di Luca Piva una scena de L’ignorante e il folle.

more ...